Sala Stampa

Conclusione Periplo per la salvaguardia del mare

Conclusione Periplo per la salvaguardia del mare

Il 4 ottobre il Periplo per la salvaguardia del mare compiuto da Mauro Pelaschier, Ambassador della One Ocean Foundation è giunto al termine con un bilancio di grande successo. Partito il 29 giugno dalla sua Trieste, l'ex timoniere di Azzurra in America's Cup ha compiuto il periplo della penisola a bordo di Crivizza, una barca a vela in legno del 1966, per sensibilizzare il pubblico sull'urgenza della salvaguardia del mare. Nel corso delle 12 tappe presso alcuni tra i più prestigiosi yacht club italiani, si sono radunate tante persone, non soltanto velisti, per ascoltare la testimonianza di un'icona della marineria italiana e informarsi sulle piccole azioni quotidiane che ciascuno può compiere per la tutela del mare. Prima tra tutte, la firma della Charta Smeralda, il codice etico emanato al termine del primo One Ocean Forum, svolto esattamente un anno fa per segnare il 50° anniversario dello Yacht Club Costa Smeralda. Durante il "Periplo", Crivizza ha percorso circa 1500 miglia, la Charta Smeralda è stata sottoscritta da oltre 1000 persone e nelle 24 attività con scuole, circoli della vela, istituzioni, partner esterni; sono stati raccolti in mare e sulle spiagge oltre 350 chili di plastica. L'ultima tappa di navigazione è stata Genova, dove Mauro Pelaschier e One Ocean hanno ottenuto grande successo nella conferenza pubblica organizzata dalla Federazione Italiana Vela nell'ambito del Salone Nautico Internazionale, prima di partecipare alla ormai tradizionale regata Millevele e ormeggiare al pontile d'onore dello Yacht Club Italiano, primo firmatario della Charta Smeralda.

 
Pantecnica® sostiene la Fondazione One Ocean e i suoi progetti insieme a:
Rolex - Allianz - Audi - Cantiere Porto Cervo - Carpisa - Jaked - Luxury Living Group - Marina di Porto Cervo - Pianoforte Group – Yamamay.